Il presidio della disperazione

Vi lascio un’immagine che ben simboleggia, salvaguardando la privacy dello sciagurato raffigurato, i risultati di un’accoglienza disordinata che non  provvede ad un serio inserimento dei cosiddetti profughi  ma che li abbandona per le nostre strade garantendo solo ai soliti noti cospicui guadagni.

La persona di colore raffigurata trascorre le giornate presidiando i portici cittadini ed elemosinando, speriamo che faccia solo quello, tornerà a pranzo e cena presso la struttura che lo ospita, dormirà in un letto e contribuirà ad aumentare il fatturato del prode soccorritore.

Lui, come tanti altri che possiamo facilmente incontrare nella nostra Città, continuerà a non avere “un soldo sulla pelle”, disperato ed umiliato, carne da cannone per la criminalità che lo userà per lavori di bassa manovalanza……….con i sentiti ringraziamenti alle Autorità preposte, centrali e locali.

This entry was posted in elezioni 2017. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *