Cani senza museruola e guinzaglio? La risposta è nell’educazione dei proprietari.

Una ragazza, proprietaria di un volpino, ha salvato la propria bestiola dall’assalto di un molosso che si è scagliato con veemenza (ma forse voleva solo giocare?) privo di museruola e guinzaglio, in pieno centro di Alessandria.

Le norme prevedono che i cani siano accompagnati in luoghi pubblici con museruole e guinzagli, al fine di garantire la sicurezza degli animali altrui e dei relativi proprietari: giuste quindi le sanzioni per i trasgressori.

Guardiamo però avanti e consideriamo che, molto spesso, il cittadino ha comportamenti apparentemente superficiali o distratti non per cosciente menefreghismo o per dileggio delle norme ma solo perchè non ha ricevuto un’educazione nel merito: è quindi necessario che, con il concorso delle Amministrazioni pubbliche che operano nel settore (Servizi Veterinari della ASL, Carabinieri forestali, Polizia Locale), si svolgano specifici incontri in favore della cittadinanza, per sensibilizzare i proprietari dei cani ad un più corretto comportamento; e non dimentichiamo le scuole, frequentate da cittadini che domani saranno adulti e concorreranno a mantenere la nostra Città ordinata e sicura.

Vi lascio con un’immagine del mio cucciolo, in libertà nel giardino di casa in attesa di indossare anche lui la museruola per accompagnarmi in una passeggiata.

This entry was posted in elezioni 2017. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.